Niente arresto per l’abuso sui minori di lieve entità

In quella porcata che è il ddl sulle intercettazioni spunta un altro chiodo a rovinare ulteriormente il quadro. PdL e Lega Nord, forse sulla scia della Chiesa Cattolica o forse per farle un regalino, hanno deciso di trattare con i guanti di lana chi abusa, anche sessualmente, sui minori. Un emendamento infatti prevede la non possibilità d’arresto per gli abusi sui minori di lieve entità (poi ci dovranno spiegare come sarà interpretato questo “lieve entità”).

I preti pedofili tirano un sospiro di sollievo. Si potrà probabilmente abusare di un bambino, ma solo “lievemente”, così da evitare l’arresto. Meno male che questo governo puntava sulla certezza della pena.

Poveri bambini, dal non si toccano neanche con un dito…al “lievemente”…

FRANCESCO ANGELI


About

Originario di Campobasso, vive attualmente a Roma. Politologo, specializzato in Unione Europea, è cronista di Wild Italy sin dalla sua fondazione e da ottobre 2014 passa alla sezione blogger. Presidente Arcigay Roma. BLOGGER DI WILD ITALY


'Niente arresto per l’abuso sui minori di lieve entità' have 2 comments

  1. 31 maggio 2010 @ 6:30 pm leggoquestoblog

    Questi PORCI PDL per ‘ lieve entità cosa intenderanno…
    lieve come questo episodio ???
    http://retelaicabologna.wordpress.com/2010/02/10/prete-pedofilo-esigiamo-trasparenza-sulle-responsabilita-della-curia-di-bologna/
    “Secondo le testimonianze rese in aula da diverse persone che frequentavano la scuola materna all’interno della struttura parrocchiale di cui il prete era responsabile (maestre trimestrali, bidelle, cuoche), l’uomo era stato visto palpeggiare alcune bambine nelle parti intime, accompagnarle in bagno per guardarle orinare, baciarle sulla bocca, infilare una caramella nelle mutandine per poi farla leccare. Le vittime avevano tutte tra i 3 e i 6 anni e frequentavano l’asilo in provincia di Ferrara, ma ricadente nella diocesi di Bologna“.

    “In primo grado di giudizio, il tribunale di Ferrara ha condannato il prete a 6 anni e 10 mesi di reclusione, per aver commesso, in veste di educatore, reiterati atti di pedofilia su numerose piccole alunne”.

  2. 17 giugno 2010 @ 6:47 pm Giampaolo Rossi

    E’ giusto dire che questo emendamento, per fortuna. è stato tolto!!
    Gasparri & Co. c’hanno provato!!


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares