Pedro Almodóvar

Il cinema di Pedro Almodóvar arriva in Home Video

Con Dolor y gloria e Almodóvar Collection il cinema di Pedro Almodóvar arriva in Home Video

 

Era il 1978 quando un giovane Pedro Almodóvar debuttava dietro la macchina da presa con Folle… folle… fólleme Tim!. Il primo di una lunghissima serie di film e di una carriera di oltre 40 anni che hanno fatto del regista spagnolo uno degli autori più apprezzati a livello internazionale, tanto da vincere due premi Oscar, quello per il miglior film straniero nel 2000 con Tutto su mia madre e quello per la sceneggiatura nel 2002 per Parla con lei, sei Europen Film Awards, il premio per la miglior regia (Tutto su mia madre) e per la miglior sceneggiatura (Volver) al Festival di Cannes, il Premio Osella nel 1988 per Donne sull’orlo di una crisi di nervi e il Leone d’Oro alla Carriera al Festival del cinema di Venezia, sette premi Goya e una miriade di altri premi.

Un cinema quello di Almodóvar che da sempre mette al centro le passioni ed i sentimenti dei suoi personaggi, in cui non mancano elementi scandalistici e provocatori. Film dove i rapporti tra donne, l’ambiguità sessuale, l’amore e la passione omosessuale e la religione non mancano e che spesso sono trattati in modo ironico.
Grazie a Warner Bros. Home Entertainment Italia sarà possibile (ri)vivere e (ri)vedere non solo alcuni dei migliori film del regista spagnolo con Almodóvar Collection, ma anche la sua ultima fatica Dolor y gloria.

Dolor y gloria

Salvador Mallo è un regista cinematografico oramai sul viale del tramonto. Dalla sua infanzia negli anni ’60, quando emigrò con i suoi genitori a Paterna – vicino Valencia – in cerca di fortuna, passando per la nascita e la rottura del suo primo amore nella Madrid degli anni ’80, la scrittura come unica terapia e la precoce scoperta del cinema ed il senso del vuoto, l’incommensurabile vuoto causato dall’impossibilità di continuare a girare film. Un film sulla creazione artistica, sulla difficoltà di separarla dalla propria vita e dalle proprie passioni e sulla necessità di narrare quanto gli è accaduto negli anni.

Presentato al Festival di Cannes 2019, Dolor y gloria è stato un grande successo di pubblico e critica, tanto da vincere il premio per il migliore attore ad Antonio Banderas. Da molti considerato il film più intenso e personale del regista spagnolo, segna il ritorno della collaborazione tra Almodóvar e Banderas.

Dolor Y Gloria è già disponibile per l’acquisto in digitale su Apple TV App, Google Play e Chili e aper il noleggio su Infinity e SKY Primafila dal 12 settembre.

 

Almodóvar Collection

Non c’è modo migliore di conoscere un regista se non quello di vedere i suoi film più rappresentativi. Con Almodóvar Collection è possibile immergersi nel cinema più recente del pluripremiato regista spagnolo. Un viaggio indimenticabile e un’occasione che permetterà ai fan di Almodóvar di rivivere le sue storie. Il cofanetto contiene sei film, tutti da vivere intensamente.

Volver – Tornare, film del 2006 vincitore del premio alla migliore sceneggiatura e alla migliore interpretazione femminile al Festival di Cannes a Penelope Cruz, la quale è stata anche candidata all’Oscar. Il romantico Gli Abbracci Spezzati, nominato al Golden Globe per il miglior film straniero. La commedia ad alta quota Gli amanti passeggeri, dove un trio di steward dovrà cercare di far mantenere la calma ai passeggeri di un volo in avaria. Il drammatico e toccante Julieta, vincitrice del Premio Goya per la Migliore attrice protagonista a Emma Suárez. Il thriller La Pelle che Abito, basato sul romanzo Tarantola (Mygale) di Thierry Jonquet ed infine Dolor y gloria, ultima fatica cinematografica di Almodóvar.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Appassionato di cinema, fotografia, teatro e musica sin da piccolo decide di farne il suo lavoro. Miyazakiano convinto, tanto da incentrare la sua tesi sul suo cinema, e divoratore di anime tanto da volere Eikichi Onizuka come professore al liceo, è uno Jedi come suo padre prima di lui e “nato pronto” e sì, anche un inguaribile nerd (pollice verso per coloro che non colgono le citazioni). Laureato in cinema presso il DAMS di Roma 3 e diplomato in fotografia presso il CST, inizia a collaborare (e tutt'ora collabora) come critico di cinema e fotografo di concerti con varie webzine di cui da subito ha sposato il progetto con entusiasmo. Giornalista pubblicista iscritto all'albo. Sempre in movimento, perennemente in ritardo. CAPOSERVIZIO CINEMA


'Il cinema di Pedro Almodóvar arriva in Home Video' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares