Per un nuovo miracolo Italiano: finiranno i tempi d’oro?

Silvio B. ormai dipende dal centro-sinistra spaccato, Partito Democratico in primis, che siede nella giunta delle elezioni e delle immunità’ parlamentari del Senato della Repubblica. Entro il 15 ottobre, il Cav dovrà infatti slide_311560_2771036_freedecidere se optare per i domiciliari o l’affidamento ai servizi sociali mentre la giunta, attualmente in pausa con i lavori, dovrebbe riunirsi già nei primi giorni di settembre.

Dopo l’incontro al Colle con i due capogruppo del Pdl alla Camera e al Senato, il Presidente della Repubblica ha escluso – per ora – la grazia a Berlusconi che viene descritto dai suoi fedelissimi come una persona “affranta, sfiduciata e pessimista”. Nello stesso modo in cui titolò L’Huffington Post, le “lacrime del caimano” non fanno più tenerezza, forse non l’hanno mai fatta, e proprio nei giorni precedenti il M5S ha tentato di eliminare la legge che salvò Cesare Previti e gli over 70 dal carcere.

Contro Silvio non ci sono solo Sel e i senatori grillini – il Pd fa capo a se – ma anche il Senatore Augello, considerato dal Cav il meno affidabile e il più squilibrato, il quale ha dichiarato: “Darò il mio parere quando avrò in mano le carte. Ancora non ho avuto copia della sentenza dalla Corte d’Appello, perché non è ancora stata ricevuta dalla Cassazione. Prima bisogna aspettare che la documentazione arrivi”.

Come gli elettori del Popolo della Libertà che dopo le elezioni svaniscono nel nulla, l’ex premier, dopo aver sistemato i fedelissimi, sembrerebbe destinato alla stessa fine di quest’ultimi.

Dopo “Incontri ravvicinati del terzo grado”, colui che ebbe natali illustri, nobilissimi e perfetti, da fare invidia ai premier stranieri è ormai nelle mani di otto Senatori del partito democratico e di quattro dei 5 stelle che saranno presieduti da Dario Stefano di Sinistra Ecologia Libertà, il partito guidato da Nichi Vendola.

Comunque vada, a rimetterci sarà il gruppo dei democratici, che qualora voti contro la decadenza del Cavaliere perderà i consensi dei favorevoli e in caso contrario perderà le persone che nel Pd formano l’ex area popolare vicina a Enrico Letta.


About

Nato a Roma nel 1996, studente di Scienze Politiche (La Sapienza). Coordinatore di circolo per la federazione di Roma di Sinistra ecologia libertà (Sel) e componente il Comitato nazionale de L’Altra Europa con Tsipras; impegnato nell’associazionismo studentesco, membro per la Federazione degli studenti dell’esecutivo romano, consigliere di Giunta d’Istituto e membro della Consulta provinciale degli studenti di Roma. BLOGGER DI WILD ITALY.


'Per un nuovo miracolo Italiano: finiranno i tempi d’oro?' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares