Perché Mario Monti?

Il senatore a vita ed ormai ex premier Mario Monti è entrato più di un anno fa in politica in punta di piedi, inserito nelle logiche partitiche e di potere dal presidente della repubblica Giorgio Napolitano. Da austero grigio tecnico e rettore della Bocconi, si è letteralmente trasformato in un politico avveduto e scaltro, in cerca di popolarità. Solo con la sua “agenda”, detterà probabilmente la campagna elettorale ed il futuro governo.

L’ obiettivo del tecnico Monti era di ridare credito all’Italia a livello internazionale e di rimettere in sesto i conti pubblici. In 2013-01-02T145851Z_1_AMIE90115M500_RTROPTP_2_OITTP-ELEZIONI-MONTI-SONDAGGIparte sembra che ci sia riuscito, ma adesso vorrebbe continuare quanto iniziato in 13 mesi, cambiando radicalmente l’Italia e la mentalità degli italiani. Sempre di più, lo stiamo vedendo in questi giorni, l’appoggio a Monti sta provenendo da esponenti di ogni schieramento politico e – chi più, chi meno – aderisce alla sua “agenda”.

Attirato dalla politica e deciso a rimanere al centro dell’attenzione, il Professore vuole costituire una lista civica trasversale dei cosiddetti ” moderati” riuniti sotto la sua figura carismatica. Appoggiato anche da grandi personaggi internazionali come Obama, la Merkel, la Chiesa e le gerarchie ecclesiastiche, Mario Draghi e quasi tutti i leader europei, sembra che Mario Monti abbia veramente buone probabilità per riuscire nel suo progetto, anche se, e molti italiani glielo rimproverano, ha tassato i più poveri e fatto pochissimo per eliminare in modo serio gli sprechi e i costi della politica.

La campagna elettorale è già iniziata. Febbraio sarà il mese decisivo per il futuro dell’Italia e di tutti noi. I giorni 24 e 25 affermeranno la volontà degli elettori, sperando che voti almeno il 50%, se l’Italia deve continuare ad essere fortemente europeista, oppure deve degenerare nel populismo e nella demagogia. Gli elettori, con un loro diritto fondamentale, potranno decidere se scegliere i contenuti e la sostanza oppure la forma e la vanità.

STEFANO CARLUCCIO

Segui Wilditaly.net anche su:



'Perché Mario Monti?' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares