Più che Montecitorio sembra Uomini e Donne

In questi giorni di bagarre politica, l’aula di Montecitorio più che il luogo dove si decide il futuro di un paese, sembra lo studio della trasmissione Uomini e donne..

Nei panni di Maria de Filippi, c’ è l’onorevole Santanchè, quella che prima di non arrivare nemmeno alla soglia del 4% alle elezioni insieme alla destra di Storace, era orgogliosa di non appartenere al Popolo delle Libertà perché, testuali parole, non l’aveva mai data a Berlusconi e che ora è attivissima sottosegretaria del suo Governo e conduce in prima persona la compravendita delle vacche (mai termine fu più azzeccato).  

Ieri è esploso in trasmissione il caso Carfagna, la Ministra più bella del mondo è stata fotografata da un’altra famosa esponente di questa maggioranza al botulino, la Mussolini, mentre era in atteggiamenti amichevoli con il nemico giurato numero uno Italo Bocchino, la Mussolini l’ha affrontata alla sua maniera: “Aòòòòòòò t’ho beccata finalmente!! Mò te faccio ddu belle foto e te taggo su feisbuc così te rovino la piazza!”; la Ministra, come nella migliore parodia del programma fatta a Zelig da Bisio, si è difesa: “Brava, brava….taggame pure dove ti pare, sei solo invidiosa perché io sono la preferita del Presidente (l’unico e il solo Costantino del Governo) che me porta sempre in esterna…(e pure perché ho preso 40.000 voti più di te alle ultime elezioni)…brava brava….guarda che non ho niente da nascondere, io e l’onorevole Bocchino siamo solo amici, lui mi ha dato una mano a diventare un bravo Ministro, anzi a dirla tutta…….se non fosse stato per..Bocchino, a quest’ora non sarei manco al Governo”… E la Mussolini tra se e se….”Beh se è per questo…manco io”…

Alle spalle si alternano i famosi opinionisti di Maria (in questo caso di Daniela) Frattini, Prestigiacomo, La Russa Verdini, Brambilla e Bondi che discutono a favore o contro, tra una televendita di senatori e le ultime offerte per quelli del gruppo nècarnenèpesce (alias gruppo misto).

Poi la Ministra telefona in diretta tv a papi e minaccia le dimissioni e l’uscita dallo..studio se non cesseranno le illazioni e i commenti all’interno del partito e in particolare in Campania, dove il forse colluso con la camorra Cosentino, non perde occasione per metterla in cattiva luce (eufemismo estremo…)…ma mica andrà via nella puntata odierna…fra una mesata buona, forse …intanto rimane in trasmissione a farsi fare la corte…hai visto mai.

Tra i banchi del parlamento la Santanchè illustra: “oggi per lei, onorevole indeciso, sono venute a trovarla: Jessica, Perla, Regina ed Esmeralda, se lei non sceglierà nessuna di loro alla fine del “corteggiamento” che si concluderà il 14 Dicembre (salvo eventuale procrastinamento),  c’ è sempre la possibilità di fare il “tronista” a Strasburgo, in qualche fondazione o in Parlamento al posto di qualche sfigato finiano… tutto se deciderà di votare la ficucia al nostro Governo…

E gli italiani? Beh loro continuano a fare zapping tra una puntata di Uomini e Donne in Parlamento, il Tg1 rosa e fiori  e le immagini del plastico di Sara Scazzi…senza capirci una mazza…

E’ certo che se con tutti i problemi che ci sono da risolvere, il dibattito politico italiano verte oggi sull’epico confronto intellettuale Mussolini-Carfagna…stiamo proprio messi bene! 

 VINCENZO PACILE’



'Più che Montecitorio sembra Uomini e Donne' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares