La playlist di Capodanno dei buoni propositi per il 2017

Questo 2016 sta volgendo lentamente al termine e, tra alti e bassi, lascia il posto a un nuovo anno carico di buoni propositi e grandi aspettative.

Allora, voi che fate a Capodanno? Domanda “da un milione di euro”; esiste un modo più “cool” degli altri di aspettare il nuovo anno? Per lasciarsi alle spalle nel migliore dei modi questo 2016, ecco una “playlist di buoni propositi” per arrivare belli carichi al 2017.

Per chi vuole iniziare “alla grande” non c’è pezzo migliore di Money Money Money degli Abba, sempre per il vecchio detto secondo il quale “i soldi non danno la felicità”, ma ce la mettono tutta.
Un tuffo negli anni ’70 per augurarvi un 2017 all’insegna dell’abbondanza.

L’anno che è appena passato ha lasciato parecchi spazi vuoti sull’Olimpo del Rock; noi per esorcizzare la paura di un 2016 bis non possiamo che mettere sul piatto Stayin’ Alive. Siamo nel 1977 e nell’augurarvi un 2017 con meno pantaloni a zampa di elefante vi consigliamo di scatenarvi assieme ai Bee Gees.

Per tutti quelli che hanno un anno in più sulle spalle ma che comunque non hanno intenzione di crescere; a tutti gli eterni Peter Pan dedichiamo I Don’t Want To Grow Up degli intramontabili Ramones.

E con questa vi auguriamo un 2017 pieno di…. tante dolci attenzioni. Gli amanti della buona musica e delle atmosfere “calienti” hanno già capito che stiamo parlando di Careless Whisper di George Michael. Forza, scegliete un partner e lasciatevi trasportare dalle note del sax.

Per chi ha qualcosa da farsi perdonare quale migliore occasione dell’ultimo dell’anno? Della serie: meglio tardi che mai. I Want You Back per quelli che proprio non si arrendono; alle brutte ci si può sempre scatenare sulle note dei Jackson 5 e sperare nell’anno nuovo.

Anno nuovo, vita nuova. Questo 2017 potrebbe essere l’occasione giusta per lasciare indietro le cose vecchie. La grandissima Nancy Sinatra con These Boots Are Made for Walkin’, un pezzo che non ha bisogno di presentazioni e un invito per un 2017 più “free”.

Per chi non vuole avere programmi e il 2017 lo vivrà così come viene. La celebre This Is The Life di Amy Macdonald, un brano dalle sonorità Irish-folk e un grande auspicio per l’anno nuovo.

E per chi non è interessato ai buoni propositi non possiamo che dedicare I Want You Bad degli Offspring. Per chi non ha buoni propositi dall’asilo e non ha intenzione di cominciare nel 2017.

Per chi non vuole responsabilità, per chi vuole solo divertirsi il brano ideale è Girls Just Want To Have Fun di Cyndi Lauper. Un brano famosissimo dedicato a tutti quelli che prenderanno il 2017 di petto e lo trasformeranno in un grande festa.

Ebbene, Katy Perry va a chiudere questa playlist. Non ce ne vogliate, ma nonostante tutti i buoni auspici, probabilmente, dopo Capodanno vi sveglierete così. Certo, non sarete mai avvenenti come Katy; ma consolatevi, avete passato comunque una notte da leoni.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!

 

Mirco Calvano

La musica è la mia passione: sul palco dietro una batteria e sotto al palco in un mare sterminato di dischi. Laureato in Letteratura, Musica e Spettacolo e in Editoria e Scrittura a La Sapienza di Roma, passo il mio tempo tra fogli bianchi, gatti e bacchette spezzate. CAPOSERVIZIO MUSICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shares