Primarie Pd Torino: intervista a Michele Curto

Con noi oggi c’è Michele Curto ( http://michelecurto.net/ ), il candidato indipendente di queste primarie torinesi. E’ anche il candidato più giovane, visto che è poco più che trentenne. Molto attivo sui temi del sociale, fonda l’associazione Terra del Fuoco, nata il 6 febbraio del 2001 di cui è stato il presidente quasi 10 anni. Fa nascere il Treno della Memoria, un percorso educativo che ad oggi ha permesso a oltre 12.000 giovani di tutta Italia di visitare i campi di Auschwitz e Birkenau.

Dall’estate del 2007 al 2010 è referente dell’area europea di LIBERA, l’associazione italiana contro le mafie, e nel 2008 fonda la prima rete europea impegnata nella lotta al crimine organizzato e alla corruzione, presente in 30 paesi, rete di cui oggi è Presidente.

Per 3 anni, dal 2004 è assessore, indipendente, presso il Comune di Borgaro Torinese dove risiedeva. Nel 2007, di fronte a quello che lui considerava un caso di scorretto rapporto fra amministrazione pubblica e interesse privato, fa un passo indietro e rinuncia all’assessorato.

Qui di seguito l’intervista che ci ha rilasciato:

GLI ALTRI CANDIDATI:

Silvio Viale

Davide Gariglio

Gianguido Passoni

Piero Fassino


About

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore di Wild Italy. Ha collaborato con varie testate nazionali e locali, tra cui Il Fatto Quotidiano e La Notizia Giornale, ed è blogger per l’Huffington Post Italia. Nel 2011 ha vinto il Primo Premio Nazionale Emanuela Loi (agente della scorta di Paolo Borsellino, morta in Via d’Amelio) come “giovane non omologato al pensiero unico”. Studioso di Comunicazione Politica, ha lavorato in campagne elettorali, sia in veste di candidato che di consulente e dirige, da fine 2016, Res Politics – Agenzia di comunicazione politica integrata . DIRETTORE DI WILD ITALY.


'Primarie Pd Torino: intervista a Michele Curto' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares