Pyeongchang 2018 preview

Pyeongchang 2018 preview: tutte le anticipazioni delle attesissime Olimpiadi coreane

pyeongchang 2018 location

Febbraio 2018 porta con sè l’appuntamento clou dell’annata sportiva. Con l’Italia fuori dai mondiali di calcio – “tragedia” senza eguali per un paese come il nostro – il massimo evento rimane l’olimpiade sudcoreana. I XXIII Giochi Olimpici Invernali si aprono con la consueta accensione del braciere, venerdì 9; domenica 25, invece, in agenda c’è la cerimonia di chiusura. A seguire il via alla rassegna a cinque cerchi paralimpica.

Partecipare alle olimpiadi è in assoluto il sogno di ogni atleta. Non a caso i Giochi rimangono il più grande evento sportivo al mondo, nonostante alcune discipline siano considerate ancora oggi – per soldi e popolarità – di nicchia. Ma come arrivare pronti alle prime medaglie? Cosa c’è da sapere sulle olimpiadi della “politicamente rovente” penisola coreana? Ecco una guida per l’uso dedicata a ogni appassionato. Analizziamo le gare, gli atleti e le curiosità attraverso una vera e propria Pyeongchang 2018 preview (come dicono quelli bravi!).

Olimpiadi 2018: dove, come, quando e… chi!

La Corea del Sud organizza le olimpiadi invernali 2018 a trent’anni di distanza dall’edizione estiva del 1988. Allora la città ospitante fu la capitale Seul. I Giochi olimpici dedicati alla neve e al ghiaccio rimarranno in oriente anche per la prossima tappa, con Pechino che si è già aggiudicata l’edizione del 2022. Nel mezzo, invece, ci sarà Tokyo 2020.

Nei 16 giorni complessivi di gare (10 febbraio – 25 febbraio) verranno assegnate 102 medaglie d’oro, per un totale di 306 complessive – distribuite tra maschili, femminili e miste – in 15 discipline differenti. Il via ufficioso giovedì 8, con le prime prove di qualificazione di salto con gli sci e curling. Poi, dopo la classica e attesa cerimonia d’apertura di venerdì 9, ecco le prime medaglie nella giornata di sabato, con pattinaggio di velocità, short track, salto con gli sci, biathlon e sci di fondo che assegneranno i primi 5 podi delle olimpiadi.
pyeongchang 2018 eurosportSci di fondo che sarà protagonista anche nell’ultima giornata, quella di domenica 25, con la consueta finale di Hochey, le medaglie del curling e del bob, il gran galà del pattinaggio di figura e la cerimonia di chiusura.

Due settimane (e più) molto intense di gare e medaglie, con ben 92 nazioni diverse protagoniste a Pyeongchang 2018. Quest’anno persino Ecuador, Eritrea, Kosovo, Malesia, Nigeria e Singapore prenderanno parte, per la prima volta nella storia, ai Giochi olimpici invernali.
Il contingente più numeroso è quello degli Stati Uniti, con ben 242 atleti convocati. A seguire il Canada con 227 e la Svezia con 199. Menzione a parte merita la Russia, che manda in Corea “solo” 169 atleti – e senza bandiera ufficiale –  a causa della deplorevole questione doping.

Casa azzurri: tutti gli atleti italiani protagonisti a Pyeongchang

L’Italia conta tra le sue file ben 121 atleti iscritti alle gare olimpiche; 2 saranno le riserve (una nel biathlon e l’altra nel bob). Il più anziano dei nostri è lo snowboardista Roland Fischnaller, con 37 primavere festeggiate lo scorso settembre. La più giovane, invece, è la saltatrice Lara Malsiner, che compirà 18 anni il prossimo 14 aprile. La bolzanina, nativa di Vipiteno, scrive già un nuovo record: si tratta della prima “millenial” della storia azzurra a partecipare a un’edizione dei Giochi olimpici.

Come ha dichiarato lo stesso Giovanni Malagò, presidente del Coni, “su 102 gare parteciperemo in 95 eventi: mai abbiamo avuto una partecipazione così alta, a parte Torino 2006“. Sia gli addetti ai lavori che gli appassionati, quindi, si aspettano molto da questi Giochi, sperando in un’Italia protagonista, per quanto possibile, nel medagliere.

Ecco di seguito i nomi di tutti gli atleti italiani. La portabandiera azzurra è Arianna Fontana, dallo short track.arianna fontana pyeongchang 2018

BIATHLON (10) +1 riserva

Uomini (5): Thomas Bormolini, Thierry Chenal, Lukas Hofer, Giuseppe Montello, Dominik Windisch.
Donne (5+1 riserva): Nicole Gontier, Alexia Runggaldier, Federica Sanfilippo, Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer. Karin Oberhofer (riserva).

BOB (4) +1 riserva

Uomini (4+1 riserva): Simone Bertazzo, Lorenzo Bilotti, Francesco Costa (riserva), Simone Fontana, Mattia Variola.

COMBINATA NORDICA (4)

Uomini: Raffaele Buzzi, Aaron Kostner, Alessandro Pittin, Lukas Runggaldier.

FREESTYLE (4) 

Uomini (2): Siegmar Klotz, Stefan Thanei.
Donne (2): Lucrezia Fantelli, Debora Pixner.

SALTO (8)

Uomini (4): Davide Bresadola, Federico Cecon, Sebastian Colloredo, Alex Insam.
Donne (4): Evelyn Insam, Lara Malsiner, Manuela Malsiner, Elena Runggaldier.

SCI ALPINO (20)

Uomini (11): Emanuele Buzzi, Luca De Aliprandini, Florian Eisath, Peter Fill, Stefano Gross, Christof Innerhofer, Matteo Marsaglia, Manfred Moelgg, Dominik Paris, Riccardo Tonetti, Alex
Vinatzer.
Donne (9): Marta Bassino, Federica Brignone, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Nicol Delago, Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Manuela Moelgg, Johanna Schnarf.

SCI DI FONDO (15)

Uomini (8): Mirco Bertolina, Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli, Sergio Rigoni, Giandomenico Salvadori, Stefan Zelger.
Donne (7): Elisa Brocard, Anna Comarella, Ilaria Debertolis, Greta Laurent, Sara Pellegrini, Lucia Scardoni, Giulia Stuerz.

SKELETON (1)

Uomini (1): Joseph Luke Cecchini.

SLITTINO (9)

Uomini (7): Dominik Fischnaller, Kevin Fischnaller, Fabian Malleier, Ivan Nagler, Patrick Rastner, Emanuel Rieder, Ludwig Rieder.
Donne (2): Sandra Robatscher, Andrea Voetter.

SNOWBOARD (14)

Uomini (9): Edwin Coratti, Mirko Felicetti, Roland Fischnaller, Michele Godino, Alberto Maffei, Aaron March, Emanuel Perathoner, Lorenzo Sommariva, Omar Visintin.
Donne (5): Sofia Belingheri, Raffaella Brutto, Francesca Gallina, Michela Moioli, Nadya Ochner.

CURLING (5)

Uomini (5): Daniele Ferrazza, Simone Gonin, Amos Mosaner, Andrea Pilzer, Joel Thierry Retornaz.

PATTINAGGIO DI FIGURA (11)

Uomini (5): Marco Fabbri, Matteo Guarise, Ondrej Hotarek, Luca Lanotte, Matteo Rizzo.
Donne (6): Anna Cappellini, Nicole Della Monica, Charlene Guignard, Carolina Kostner, Valentina Marchei, Giada Russo.

PATTINAGGIO DI VELOCITA'(9)

Uomini (6): Riccardo Bugari, Davide Ghiotto, Andrea Giovannini, Michele Malfatti, Mirko Giacomo Nenzi, Nicola Tumolero.
Donne (3): Francesca Bettrone, Yvonne Daldossi, Francesca Lollobrigida.

SHORT TRACK (7)

Uomini (2): Yuri Confortola, Tommaso Dotti.
Donne (5): Arianna Fontana, Cecilia Maffei, Cynthia Mascitto, Lucia Peretti, Martina Valcepina.

Dove posso vedere le olimpiadi?

Soohorang and Bandabi Pyeongchang 2018

Rai ed Eurosport saranno le tv che, perlomeno in Italia, mostreranno le gare olimpiche.

La copertura integrale e dettagliata se l’è aggiudicata in realtà Eurosport (gruppo editoriale Discovery), che coprirà l’evento con 4000 ore totali di programmazione, e un complessivo di 900 ore tra dirette, interviste e contributi vari. Purtroppo per assistere allo spettacolo si è costretti a pagare un abbonamento alle pay tv, Sky o Mediaset Premium non fa differenza; in alternativa c’è il servizio on demand di Eurosport Player.

Per le trasmissioni in chiaro, invece, stavolta la Rai qualcosa mostrerà. Previste, infatti, circa 100 ore di gare in programmazione, divise tra Rai 2 e Rai Sport.

Occhio all’orario però. Sì perchè tra l’Italia e la Corea del Sud il fuso è di 8 ore. Ciò significa che mentre a Pyeongchang viene dato il via alle gare alle 9 di mattina, a Roma l’orologio è fermo all’una di notte. Nessun problema, invece, per le medaglie serali, considerando che le ultime prove sono previste per le 22 ora locale (circa le 14, quindi, in Italia).

Ma cosa sarebbero i Giochi olimpici senza mascotte? Non dimentichiamoci, infatti, di Soohorang e Bandabi: la prima è una tigre bianca, protagonista a bordo pista e nella promozione delle olimpiadi coreane; il secondo, invece, è un orso bruno asiatico, portafortuna ufficiale delle paralimpiadi successive.

Tutto pronto allora. Pyeongchang 2018 aspetta anche noi!

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Classe 1992, originario di Albano Laziale, consegue la maturità scientifica nel 2011 e nello stesso periodo inizia a collaborare con varie testate di livello locale. Sempre dal 2011 studia "Lettere Moderne" all'Università La Sapienza di Roma e diventa speaker ufficiale e blogger della web radio www.radioliberatutti.it, nella quale conduce un programma sportivo, a cadenza settimanale, dal nome "Sport 43". Dal 2013 scrive periodicamente per giornali cartacei come "VelletriOggi", "Il Corriere Tuscolano" e "Il Caffè dei Castelli Romani", con articoli che variano dalla cronaca all'attualità, dallo sport alla politica, passando per cultura e spettacolo. Appassionato, a volte maniacale, di sport, cinema, musica e motociclette, è cresciuto con la voglia di scrivere di ciò che più lo attira. VICEDIRETTORE DI WILD ITALY


'Pyeongchang 2018 preview: tutte le anticipazioni delle attesissime Olimpiadi coreane' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares