Quote di vista

Da più parti – da Di Maio dei 5stelle, alla Serracchiani del PD, a Matteo Salvini della Lega Nord – sentiamo un mantra ricorrente che nessun giornalista ha mai smontato: “I profughi vanno sì accolti, ma con il sistema delle quote: ne arrivano cento? 10 in Italia, 10 in Francia, 10 in Germania, ecc.. Così non saranno troppi alla vista e potremmo accoglierli al meglio“.

Durante questa lunga e caldissima estate sono stati tanti i reportage pubblicati e il dibattito sul tema è stato rovente. Fra una spiaggia della Grecia e una di Ibiza (per chi si è potuto permettere di andare in vacanza), ognuno ha detto la sua in merito. Una costante che abbiamo ascoltato dai migranti in fuga da guerra e fame è stata: “Vogliamo andare in Germania!”, “Vogliamo andare in Svezia!”, “Lasciateci passare! Non vogliamo rimanere qui!“. A discredito di chi dice che siano ignoranti e non informati, desiderano di andare in Paesi dove sanno che li accoglieranno, dove c’è lavoro e possibilità di benessere. Altro che «invasione» e «genocidio al contrario» subìto da parte degli italiani, spagnoli e greci, che abbiamo sentito dire da più parti.

Nessuno si è chiesto, neppure nei pensosi editoriali e commenti tv, se – applicando il sistema delle quote Ue – ci potesse essere una svolta efficiente e proficua. Perché queste persone dovrebbero rimanere in Italia per forza se vogliono andare da un’altra parte in Europa?

Poi come sarebbero ripartiti questi migranti? Ogni nazione si prende un popolo preciso come ha fatto furbescamente e in maniera razzista la Merkel, spalancando le porte solo ai siriani che le daranno pochi problemi sul fronte dell’ordine pubblico e dell’immigrazione? Perché vista da fuori sembra una selezione di massa, vero la quale però nessuno si scandalizza. Gente trattata come numeri e merce da smistare e non da aiutare intelligentemente.

 


About

Studia Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Roma Tre e ha scritto, fin dall’età di 17 anni, in vari giornali locali. Da qualche anno è rimasto folgorato dall’ambiente radiofonico e non se ne è più andato. Conduce ogni settimana un programma di attualità ed interviste su RadioLiberaTutti.it . REDATTORE SEZIONE POLITICA.


'Quote di vista' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares