Ratzinger gay. Accusa infamante

Non bastavano gli antichi testi giordani dai quali sembra venir fuori che Gesù Cristo fosse gay e che addirittura avesse una relazione con l’apostolo Giovanni, stavolta ad essere toccato dall’infamante accusa di omosessualità è addirittura il capo della Chiesa Cattolica. Papa Ratzinger, secondo il teologo tedesco David Berger, sarebbe gay. Berger sottolinea il fatto che, in privato, tutti i teologi “concordano sull’inclinazione omosessuale di Ratzinger”. Si potrebbe dunque ipotizzare un classico caso di omosessualità repressa (o latente) insita in Benedetto XVI da cui scaturirebbe la sua omofobia. Eppure facendo qualche calcolo i conti tornerebbero: la soluzione prevista dalla Chiesa Cattolica per l’omosessualità è la castità, nient’altro che la stessa regola che Ratzinger deve osservare in quanto Papa.

Sostanzialmente non dovrebbero esserci problemi riguardo a questa notizia. Se Gesù Cristo non si espresse mai contro l’omosessualità, e anzi, secondo le ultime fonti avrebbe amato senza la classica distinzione sessuale uomo-donna, per i cattolici la notizia ha portato scandalo. Sempre pronti a blasfemizzare gli insegnamenti cristiani, urli di sdegno per l’ignobile accusa si sono levati da bocche cattoliche. C’è chi è arrivato a definire Berger un “rifiuto caduto in una latrina omosessuale“. Addirittura si è parlato di diffamazione. Ecco, è questo che sorprende dei cattolici. Continuare a segmentizzare il mondo in base alla distinzione omosessuali-eterosessuali, convinti di una diversità aberrante che possa essere addirittura diffamante. Sarebbe questo il motivo per cui vergognarsi. Non quello di avere un Papa gay.

FRANCESCO ANGELI


About

Originario di Campobasso, vive attualmente a Roma. Politologo, specializzato in Unione Europea, è cronista di Wild Italy sin dalla sua fondazione e da ottobre 2014 passa alla sezione blogger. Presidente Arcigay Roma. BLOGGER DI WILD ITALY


'Ratzinger gay. Accusa infamante' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares