Romics 2015: conclusa la XVII edizione, record di affluenza

Dal 9 al 12 aprile si è svolta la XVII edizione – la terza primaverile – del Romics – Festival Internazionale del fumetto, dell’animazione e dei Games, che come di consueto si è svolta presso la Nuova Fiera di Roma.

La novità principale di questa edizione del Comics è stato sicuramente l’apertura di un nuovo padiglione vista la grande affluenza della scorsa edizione, e come negli appuntamenti precedenti oltre ad un padiglione dedicato interamente ai games – quest’anno realizzato in collaborazione con eurogamer.it e con il supporto del VIGAMUS – gli appassionati di comics, anime, manga, film, videogiochi hanno potuto trovare tutto ciò ha a che fare con il mondo nerd e geek.

Sempre più protagonista il cinema, che oltre alla proiezione di Sharknado 2 ha visto la presentazione dei film che vedremo prossimamente al cinema con trailer, clip e preview riguardanti Il piccolo principe, il nuovo film di Doraemon, il documentario sullo Studio Ghibli Il regno dei Sogni e della Follia e molti altri.

Protagonisti come sempre i disegnatori Romics d’Oro, che quest’anno sono andati a Rafael Albuquerque, Silvia Ziche, Bruno Brindisi, Sergio Tisselli e lo Speciale Romics D’Oro Musicale al duo Vince Tempera e Luigi Albertelli, creatori delle sigle di cartoni animati da Goldrake a Daitarn III.

Non potevano mancare i cosplayer, veri protagonisti della manifestazione sempre più numerosi e che si sono sfidati per il Cosplay Romics Award.

WORLD COSPLAY SUMMIT E MIGLIOR COSTUME MASCHILE: Luca Gismondi – Batman Dark Knight Rises

MIGLIOR COSTUME FEMMINILE: Kris Tedeschi – Garuda Final Fantasy a Realm Reborn

MIGLIOR INTERPRETAZIONE: La Sirenetta – Ursula 2 Murena

PREMIO SPECIALE GOLDRAKE: Andrea Saviozzi – Trider G7

MIGLIOR GRUPPO: Sara e Silvia Lapucci – Elf e Felynx DK Online

WORLD KARAOKE GRAND PRIX: Giordano Petrini Trombetta, in arte Jordan Trey, ha interpretato in lingua giapponese la canzone Ikki tratta dalla serie Saint Seiya nelle vesti di Phoenix.

ROMICS SONG CONTEST: Andrea Vincent con l’interpretazione della sigla di Astro Robot.

Il Romics tornerà dal 1° al 4 ottobre 2015 per la XVIII edizione.

Le foto dell’evento, scattate in esclusiva per Wild Italy

 


About

Appassionato di cinema, fotografia, teatro e musica sin da piccolo decide di farne il suo lavoro. Miyazakiano convinto, tanto da incentrare la sua tesi sul suo cinema, e divoratore di anime tanto da volere Eikichi Onizuka come professore al liceo, è uno Jedi come suo padre prima di lui e “nato pronto” e sì, anche un inguaribile nerd (pollice verso per coloro che non colgono le citazioni). Laureato in cinema presso il DAMS di Roma 3 e diplomato in fotografia presso il CST, inizia a collaborare (e tutt'ora collabora) come critico di cinema e fotografo di concerti con varie webzine di cui da subito ha sposato il progetto con entusiasmo. Giornalista pubblicista iscritto all'albo. Sempre in movimento, perennemente in ritardo. CAPOSERVIZIO CINEMA


'Romics 2015: conclusa la XVII edizione, record di affluenza' have 1 comment

  1. 29 Giugno 2015 @ 10:48 pm Festival dell'Oriente: l'interesse per le altre culture arriva a Roma | Wild Italy

    […] Quest’anno la Capitale ha voluto fare le cose in grande: ben tre padiglioni dedicati al favoloso “Festival dell’Oriente” (7,8 e 9) e poco tempo dopo aver concluso un’altra grande fiera, la 17° edizione del “Romics”. […]


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares