Romics 2015: conclusa la XVII edizione, record di affluenza

Dal 9 al 12 aprile si è svolta la XVII edizione – la terza primaverile – del Romics – Festival Internazionale del fumetto, dell’animazione e dei Games, che come di consueto si è svolta presso la Nuova Fiera di Roma.

La novità principale di questa edizione del Comics è stato sicuramente l’apertura di un nuovo padiglione vista la grande affluenza della scorsa edizione, e come negli appuntamenti precedenti oltre ad un padiglione dedicato interamente ai games – quest’anno realizzato in collaborazione con eurogamer.it e con il supporto del VIGAMUS – gli appassionati di comics, anime, manga, film, videogiochi hanno potuto trovare tutto ciò ha a che fare con il mondo nerd e geek.

Sempre più protagonista il cinema, che oltre alla proiezione di Sharknado 2 ha visto la presentazione dei film che vedremo prossimamente al cinema con trailer, clip e preview riguardanti Il piccolo principe, il nuovo film di Doraemon, il documentario sullo Studio Ghibli Il regno dei Sogni e della Follia e molti altri.

Protagonisti come sempre i disegnatori Romics d’Oro, che quest’anno sono andati a Rafael Albuquerque, Silvia Ziche, Bruno Brindisi, Sergio Tisselli e lo Speciale Romics D’Oro Musicale al duo Vince Tempera e Luigi Albertelli, creatori delle sigle di cartoni animati da Goldrake a Daitarn III.

Non potevano mancare i cosplayer, veri protagonisti della manifestazione sempre più numerosi e che si sono sfidati per il Cosplay Romics Award.

WORLD COSPLAY SUMMIT E MIGLIOR COSTUME MASCHILE: Luca Gismondi – Batman Dark Knight Rises

MIGLIOR COSTUME FEMMINILE: Kris Tedeschi – Garuda Final Fantasy a Realm Reborn

MIGLIOR INTERPRETAZIONE: La Sirenetta – Ursula 2 Murena

PREMIO SPECIALE GOLDRAKE: Andrea Saviozzi – Trider G7

MIGLIOR GRUPPO: Sara e Silvia Lapucci – Elf e Felynx DK Online

WORLD KARAOKE GRAND PRIX: Giordano Petrini Trombetta, in arte Jordan Trey, ha interpretato in lingua giapponese la canzone Ikki tratta dalla serie Saint Seiya nelle vesti di Phoenix.

ROMICS SONG CONTEST: Andrea Vincent con l’interpretazione della sigla di Astro Robot.

Il Romics tornerà dal 1° al 4 ottobre 2015 per la XVIII edizione.

Le foto dell’evento, scattate in esclusiva per Wild Italy

 

Emanuele Bianchi

Appassionato di cinema, fotografia, teatro e musica sin da piccolo decide di farne il suo lavoro. Miyazakiano convinto, tanto da incentrare la sua tesi sul suo cinema, e divoratore di anime tanto da volere Eikichi Onizuka come professore al liceo, è uno Jedi come suo padre prima di lui e “nato pronto” e sì, anche un inguaribile nerd (pollice verso per coloro che non colgono le citazioni). Laureato in cinema presso il DAMS di Roma 3 e diplomato in fotografia presso il CST, inizia a collaborare (e tutt'ora collabora) come critico di cinema e fotografo di concerti con varie webzine di cui da subito ha sposato il progetto con entusiasmo. Giornalista pubblicista iscritto all'albo. Sempre in movimento, perennemente in ritardo. CAPOSERVIZIO CINEMA

Un pensiero su “Romics 2015: conclusa la XVII edizione, record di affluenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares