Secondo Ghedini, il premier è un gran pirla

Ieri sera nella puntata di Annozero, l’argomento riguardava le frequentazioni quantomeno dubbie del Presidente del Consiglio. Attendevo bordate e interventi molto duri da parte dei soliti giustizialisti in studio, Di Pietro, Travaglio, lo stesso Santoro o la De Gregorio; mai mi sarei aspettato che il fendente mortale lo desse proprio il suo avvocato difensore e parlamentare Pdl, l’onorevole Ghedini.

Secondo l’avvocato difensore del Premier, Berlusconi avrebbe telefonato in Questura, la sera del fermo della ragazza minorenne, perché, secondo lui, la stessa, era la nipote del presidente Egiziano Mubarak; ora, sarebbe una cosa molto onorevole, telefonare per sincerarsi della sorte di una familiare di un Capo di Stato, se non altro per evitare incidenti diplomatici con altri paesi, ma chi ha detto al Premier che la signorina, fermata quella sera per furto, era direttamente imparentata col presidente Egiziano????? Lei stessa!….cioè, secondo l’avvocato Ghedini, un gran bel tronco di figliola, per giunta minorenne, non si sa ancora come entrata in rapporti col Presidente del Consiglio italiano, si presenta come la nipote di Mubarak, presidente Egiziano…e lui? Ci casca in pieno…..di più, lui, grande uomo di mondo e intenditore di bellezze femminili (mica un gay qualsiasi), si sincera dell’età della ragazza, che si dichiara ventiquattrenne..e lui che fa???? Ci crede di nuovo (sempre secondo la pittoresca ricostruzione dell’avvocato..). Meno male che la ragazza non ha confessato di essere la figlia di Obama……sennò sai che figura di merda avrebbe fatto il Premier con la Questura…immagino la telefonata: ”Pronto sono il Presidente del Consiglio….Ma cribbbbio! che avete combinato? Voi non sapete chi è quella ragazza….è la figlia del Presidente degli Stati Uniti, …lasciatela andare immediatamente”…e la risposta: ”scusi Presidente, ma chi glielo ha detto?”.. “bè, naturalmente… lei”…

Nella migliore delle interpretazioni di questa versione, verrebbe da pensare, a voler essere comprensivi, che il Presidente del Consiglio ultrasettantenne, davanti ad un bel paio di tettone, non capisca più nulla..

Ma risulta davvero difficile credere alla ricostruzione dell’avvocato deputato Ghedini, forse però, una cosa emerge…..dopo una ricostruzione del genere, che fa sembrare il Presidente Berlusconi il più grande credulone (per non dire fesso..) della storia della Repubblica, forse si capisce come mai, nonostante sia contemporaneamente, legislatore in materia di giustizia e difensore nelle aule giudiziarie del Premier, non sia ancora riuscito a salvare definitivamente il Presidente del Consiglio dai numerosi processi che lo vedono imputato.

Il fidanzato della ragazza, la compagna di appartamento brasiliana, i funzionari della Questura e chiunque abbia avuto a che fare con l’avvenente Ruby, dopo poche parole hanno subito capito che si trattava di una ragazzina minorenne che si prostituiva in cerca di un posto al sole…solo il Presidente, che ha sulle spalle la responsabilità del futuro di un paese come l’Italia, secondo il suo avvocato, ha creduto alla sua versione dei fatti, addirittura fino a spingerlo ad esporsi in prima persona, telefonando alla Questura di Milano, solo per avere informazioni….Ma va là!!

Un’altra cosa a dir poco pittoresca è uscita oggi sul quotidiano “Libero”: in prima pagina, campeggia il titolone…”Santoro, crede alle puttane”…si sono scordati (che smemorati) che le puttane di cui al titolo….Ruby, Michelle, Nadia Macrì, la D’Addario & co….hanno tutte in rubrica il NUMERO DI TELEFONO PERSONALE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DELLA REPUBBLICA ITALIANA, e che, secondo il suo avvocato, il primo a credere alle parole di queste puttane.. è proprio il presidente Berlusconi.

VINCENZO PACILE’



'Secondo Ghedini, il premier è un gran pirla' have 3 comments

  1. 6 novembre 2010 @ 9:08 am Alessandro Lorenzi

    Ma é ovvio che é solo una tattica di un avvocato in tribunale per quanto riguarda il rapporto di parentela…

    per l’altra cosa piuttosto… tu chiedi la carta d’identitá a una che stai per ciularti?

    Di tanti reati che ha commesso il Ducino si parla tanto di questo fatto, di cui per ora non é nemmeno reato… e voi (Wild Italy) idioti come tutti quanti, vi lasciate coinvolgere dal gossip del giorno credendo di parlare di politica,

  2. 6 novembre 2010 @ 5:22 pm Vincenzo

    A dir la vertà, secondo me (che l’ho scritto) l’articolo parla nello specifico delle stravaganti teorie difensive dell’Avvocato Ghedini, non di gossip nè di argomenti politici in particolare. Detto questo, mi sembra che telefonare ad una Questura per far rilasciare una persona in stato di fermo per furto, sia reato, e se commesso da un Capo di Governo non rientri nell’argomento gossip (infatti la trascrizione dell’intervento del Presidente de Consiglio in Questura l’ho letto sui verbali scritti dagli agenti in servizio quella sera, non su novella 2000).
    Avevo chiaro che era una tattica quella di Ghedini, ma riflettevo sul fatto che mi sembrava un pò ridicola, visto che fa passare uno che di mestiere fa il Capo di Governo, per uno che crede alle parole della prima che capita…
    Non ho parlato di reati commessi dal premier, al massimo di comportamenti quantomeno squallidi di un capo di Governo, a meno che tu non creda alla storia della carità del Premier.
    Per quanto riguarda le mie ciulate, non chiedo i documenti, ma so distinguere una quindicenne da una mia coetanea…non ho bisogno di un avvocato che mi informi..anche perchè, di solito prima di arrivare ad essere l’utilizzatore finale di qualcuna, per lo meno un paio di chiacchiere ce le scambio…
    Guarda che per considerare un personaggio pubblico una persona indecente, non è sempre necessario aspettare che commetta reati penali…..sono i comportamenti che fanno la rispettabilità di una persona

  3. 7 novembre 2010 @ 5:17 pm Giampaolo Rossi

    Dopo la doverosa risposta di Vincenzo in merito alla più che lecita critica mossagli da Alessandro, vorrei solo chiedere a quest’ultimo di evitare, se possibile, di insultare noi di wilditaly perché non ce n’è bisogno. Le critiche si possono esprimere senza
    Bisogno di attaccare verbalmente la gente che scrive queste cose per passione e perché vuole informare la gente… A me di chi si porta a letto B. non interessa, ma pretendo serietà da che guida il nostro paese e non accetto l’abuso di potere (reato previsto dal C.P./323 col nome “Abuso d’ufficio” punibile con il carcere da 6mesi a 3anni) solo perché una troia spacciata per parente di Mubarak ha partecipato alle festicciole hard a casa del premier…


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares