sei ancora qui

Sei ancora qui, Bella Thorne alle prese con i fantasmi

SEI ANCORA QUI : Una buona storia, una regia non di grande spessore ma convincente, una fotografia da rabbrividire. Un Teen-Movie che ci prova.

 

Dopo il dramma Il sole a mezzanotte, il regista Scott Speer (Step-Up Revolution, Il sole a mezzanotte) ritorna a dirigere Bella Thorne (Il sole a mezzanotte, You Get Me, The Death and Life of J. Donovan) in Sei ancora qui. Un teen-movie di genere thriller che racconta le vicende di una giovane adolescente alle prese con presenze spettrali che la perseguono. La pellicola è la trasposizione dell’omonimo romanzo di Daniel Waters. La sceneggiatura è stata curata da Jason Fuchs (Wonder Woman, L’Era Glaciale 4 – continenti alla deriva, Pan). Il film è ricco di un cast giovane e talentuoso tra cui primeggiano: Bella ThorneDermot Mulroney (Il matrimonio del mio migliore amico, Jobs, Sleepless – Il Giustiziere), Louis Herthum (L’ultimo esorcismo, L’ultimo esorcismo – Liberaci dal male, City of Lies) e Richard Harmon (ESP 2 – Fenomeni Paranormali, Adaline – L’eterna giovinezza).

Sei ancora qui Bella Thorne Shaun Benson Amy Price-Francis

Sinossi

Veronica Calder, per gli amici Ronnie, è una sedicenne che vive nel Nord degli Stati Uniti ed è ancora in forte crisi per la perdita del padre. Quest’ultimo è morto 10 anni prima a causa di un esperimento scientifico finito in tragedia. Tale esperimento ha causato la morte di milioni di abitanti causando un fenomeno paranormale. Tutte le vittime di questo terribile incidente, infatti, sono diventati degli spettri o meglio dei frammenti che prendono il nome di redivivi. Sono in grado di manifestarsi all’occhio umano come spettri ma si limitano a compiere in continuazione le azioni che hanno preceduto le loro morti.

Per quanto possa essere spaventoso, i redivivi sono innocui e oramai fanno parte del quotidiano, nessuno quasi ci pensa più. Quando però un redivivo inizia a perseguitare Ronnie – stravolgendo gli eventi della sua vita – la ragazza capisce che c’è qualcosa di oscuro e misterioso dietro questa faccenda e decide dunque di indagare. Affranta per il mancato supporto da parte del suo fidato insegnante Mr. Bittner, Ronnie fa squadra con il suo compagno di classe Kirk per fare luce su questo mistero.

Le loro indagini li porteranno nel laboratorio dove è avvenuto l’incidente, lì comprenderanno una terribile verità che farà fare marcia indietro a Ronnie. La ragazza, oramai consapevole e stanca di scappare, decide di affrontare il suo persecutore.

Un Teen-Movie che ci prova

Sei ancora qui Dermot MulroneySei ancora qui colpisce subito per essere un Teen-Movie che osa addentrarsi in un mondo più tenebroso e avvolto da misteri. Siamo stati abituati a vedere storie d’amore nascere trai banchi di scuola, a bordo di qualche nave spaziale oppure durante qualche folle gioco. Per quanto il Teen-Movie si sia mostrato nel corso degli anni con molte facce, quest’anno porta alla luce qualcosa di nuovo e diverso. Una storia d’impatto e di grande spessore che ci sorprende dimostrando che il genere ha anche altro da offrire.

Se la storia non bastava a convincere, il film vanta di una fotografia di grande livello affidata a Simon Dennis, noto per il suo lavoro con la serie TV di successo Peaky Blinders.
Grazie agli spettacolari paesaggi offerti dal territorio Canadese il lavoro è stato decisamente agevolato.

I freddi climi e le terre desolate coperte dalla neve sono l’emblema di una storia spettrale come questa. La fragilità e la tristezza che circondano i protagonisti sono senza dubbio elementi di fondamentale importanza, a cui Dennis e Speer si sono accostati per un lavoro ambientale decisamente perfetto.

Ad affiancare tutto questo c’è un buon lavoro di sceneggiatura e scelte registiche non troppo invasive ma che restano fedeli alla narrazione della storia. A onor del vero ci si poteva aspettare e si poteva anche azzardare un qualcosa di più dinamico ma lo stile rimane soddisfacente e fluido. Il tutto aggiunto ad una prova attoriale decisamente da lode per i giovani interpreti che riescono a farsi carico dei propri ruoli con grande professionalità e successo.

Solide radici

Sei ancora qui Bella ThorneIn Sei ancora qui se c’è una cosa che viene valorizzata è senza dubbio la sofferenza e la disperazione dei personaggi. Come detto, la grande premura nel rendere al meglio gli ambienti è servita a dare maggior rilievo allo spessore dei protagonisti del film. Dall’inizio della pellicola vediamo distruzione, paura e sofferenza, sentimenti e stati d’animo che rimangono invariati per quasi tutta la pellicola. Nella nostra protagonista si riaccenderà speranza e passione solo dopo l’incontro con il compagno di scuola, ma anche lì il “senso di angoscia non li abbandona del tutto.

Una buona storia, una regia non di grande spessore ma convincente, una fotografia da rabbrividire, personaggi in perenne conflitto e una notevole colonna sonora. Sei ancora qui sembra avere tutte le carte in regola per raggiungere la pienezza filmica, ma per quante maschere è possibile inserire la pellicola resta pur sempre un Teen-Movie e quindi porta i suoi schemi. Se nella prima parte restiamo ammaliati nella seconda ricadiamo nei classici cliché da film per teenager: banalità e forzato buonismo.

In conclusione Sei ancora qui si dimostra un Teen-Movie che confonde. Assistiamo prima ad una sorprendente pellicola giovanile sulla sofferenza e la compassione, elaborato e con la cura di consegnare un messaggio importante. L’ultima parte però rivela le vere intenzioni del film, ovvero quelle di restare ancorato alle proprie “origini”. Probabilmente Sei ancora qui è il preludio di un nuovo modo di fare i Teen-Movie: differente e più coinvolgente. Staremo a vedere

Sei ancora qui è al cinema dal 27 settembre, distribuito da Eagle Pictures

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Classe 1992, vive a Fregene, comune di Fiumicino. Si è laureato in Sociologia presso la sede di Scienze della Formazione a Roma Tre. E’ da sempre appassionato di cinema e questa passione lo ha portato qui per poter dire la sua opinione ufficiale sulle pellicole in uscita sul grande schermo. COLLABORATORE SEZIONE CINEMA


'Sei ancora qui, Bella Thorne alle prese con i fantasmi' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares