fbpx
Spider-Man - Un nuovo universo

Spider-Man – Un nuovo universo, la dimensione ultra-pop e ipnotica del fumetto visivo

Spider-Man – Un nuovo universo trascende l’animazione e il fumetto per giungere su di un territorio altro, totalmente immersivo e ipnotico. Da vedere assolutamente.

 

Spider-Man - Un nuovo universoTutti possono essere Spider-Man. Soprattutto perché ogni dimensione ha bisogno del proprio supereroe. Per la prima volta sullo schermo, il ragazzo dalla tutina rossa e blu, non sarà più solo un ragazzo dalla tutina rossa e blu. Sarà un uomo fallito con qualche chilo di troppo. Una ragazza con la grazia di una ballerina. Un investigatore con l’impermeabile che rinnega i sentimenti. Una bambolina con un amico robot. Un maialino con le infinite possibilità di un cartone animato. E, anche, un semplice ragazzo dalla tutina rossa e blu.

Spider-Man – Un nuovo universo è l’incontro di mondi paralleli che permette di entrare in un’opportunità di storytelling vivida e straboccante di idee narrative. L’unione di un assurdo nucleo di differenti Spider-Man che rivitalizza tanto il singolo personaggio quanto il bacino di prodotti Marvel, che dall’assurdità di spalancare il Ragnoverso ricava un’opera stuzzicante e avvincente, che sfrutta al massimo delle potenzialità il tappeto di scoperta dei diversi supereroi e il loro entrare in comunione per una pericolosa missione.

Ultra-pop, frizzante, spigliato, Spider-Man – Un nuovo universo è qualcosa d’altro

Spider-Man - Un nuovo universoÈ da Miles Morales che Spider-Man – Un nuovo universo prende vita. Dalla personalità di un giovane di Brooklyn che ama la street art ed è costretto a frequentare una scuola per ricchi snob, dove le interazioni sociali sono al minimo e il carico di studio è impressionante. Il solito ragno radioattivo sarà causa e giovamento delle nuove abilità del ragazzo, che entrerà in contatto con altri Spider-Man di universi equivalenti e con cui cercherà di fermare i piani quantistici e fortemente distruttivi di Kingpin, gli stessi che hanno portato i supereroi nel cuore della New York di Miles.

Quello di Spider-Man – Un nuovo universo potrebbe essere il miglior film sul supereroe che sia mai stato fatto. Ultra-pop, spigliato, frizzante, il film di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman non solo amplia l’idea del personaggio classico intorno cui viene innalzato tutto un altro racconto – la cui esilarante sorte è firmata nella sceneggiatura dai divertenti Phil Lord e Christopher Miller -, ma oltrepassa la stessa area d’animazione per giungere su di un territorio altro.

La fusione delle tecniche di animazione e l’ambiente espressivo del fumetto si fondono in maniera tale da immergere totalmente lo spettatore in una dimensione interamente originale, mai penetrata e che trascendere al punto da giungere su di un territorio di estasi visiva mai esplorato. Tanto da sovrapporre all’esperienza della visione cinematografica anche quella tattile del fumetto, come se al posto di osservare le immagini scorrere sullo schermo si avesse la sensazione di tenere un albo tra le mani. Ogni frame che passa davanti agli occhi è ogni volta una pagina che noi sfogliamo.

La percezione che trasporta lo spettatore in un nuovo universo

Spider-Man - Un nuovo universoUna forte connotazione ipnotica avvolge il film e, così, il pubblico, totalmente in balia delle tinte e delle intuizioni visuali ideate per portare il mondo della carta stampata al cinema. Tratti di matita e colore vengono digitalizzati e trovano il modo di allungarsi, stracciarsi, esplodere sul grande schermo, un magnetismo che poche altre animazioni hanno saputo rendere con fattura e maestria simile. Non tralasciando, comunque, la propria storia. Estremamente giovanile, la freschezza dei nuovi Spider-Man traspare con spirito e vitalità, rafforzata dalla colonna sonora hip hop che definisce ulteriormente l’animo energico della pellicola.

Di una dinamicità unica, con il potere di catturare lo spettatore per condurlo alla scoperta delle personalità e dei mondi dei personaggi, Spider-Man – Un nuovo universo è tra le novità di maggior rilevanza nella creazione di un impatto visivo continuamente spiazzante. Una percezione talmente efficace da convincere chi sta guardando il film di essere trasportato davvero in un nuovo universo.

SPIDER-MAN – UN NUOVO UNIVERSO sarà nei cinema dal 25 dicembre distribuito da SONY PICTURES.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Martina Barone è nata a Roma nel 1996. Appena diplomata al Liceo Classico Pilo Albertelli, è pronta a seguire all’università corsi inerenti al cinema e tutti i suoi più vari aspetti. Ama la settima arte in tutte le sue forme, la sua capacità di trasporti in luoghi lontani e diversi e di farti immergere in storie sempre nuove. Ama poterne parlare e poterne scrivere. COLLABORATRICE SEZIONE CULTURA


'Spider-Man – Un nuovo universo, la dimensione ultra-pop e ipnotica del fumetto visivo' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares