the aeronauts recensione del film wild italy

The Aeronauts, la corsa al cielo della coppia Eddie Redmayne-Felicity Jones

Diretto da Tom Harper, The Aeronauts è un racconto sulla corsa al cielo, con protagonisti Eddie Redmayne e Felicity Jones. In concorso alla 14^ Festa del Cinema di Roma

 

Si ricompone la coppia dell’Oscar de La teoria del tutto (2014) Eddie Redmayne e Felicity Jones per The Aeronauts (2019) scritto e diretto da Tom Harper, prodotto da Amazon Studios e in concorso alla 14^ Festa del Cinema di Roma. Un racconto sulla corsa al cielo – come facilmente ravvisabile dal titolo – in un racconto costruito ad hoc dalle mille sfaccettature.

Ambientato nel 1862, The Aeronauts segue la ricca giovane vedova Amelia Wren (Felicity Jones) e l’ambizioso scienziato James Glaisher (Eddie Redmayne) mentre salgono a bordo di una spedizione in mongolfiera per volare più in alto di chiunque altro nella storia.
Un viaggio ai confini dell’esistenza, dove l’aria è rarefatta e le possibilità di sopravvivenza sono scarse.

Un racconto imperniato sulla relazione tra i personaggi

the aeronauts recensione del film wild italy

The Aeronauts si caratterizza da una messa in scena grandiosa, volta a realizzare un quadro storico di indubbio valore artistico, delineando così un racconto pionieristico nei toni della dramedy storica, sulla falsariga di Uomini Veri (1983) di Philip Kaufman, ma dai toni certamente molto meno epici.

Per far fronte a un’evidente fissità di racconto dovuta a un’arena narrativa che altro non è che la mongolfiera, The Aeronauts ragiona per digressioni temporali con cui permetterci di scoprire le ragioni alla base del viaggio e dei protagonisti.

Espediente che risulta necessario per la pellicola di Harper, anche per dare ai personaggi un terreno fertile in cui crescere e lentamente evolversi psicologicamente e che giustifica narrativamente la relazione alla base del racconto.

La pellicola – proprio per questo – è incentrata tutta sulla relazione tra i personaggi e sulle evidenti differenze caratteriali, con il personaggio di Redmayne scienziato pragmatico volto a calcolare ogni momento ed ogni possibile conseguenza, e la Jones più sognatrice e artistica ma al contempo d’azione, dal passato oscuro – il pilota nonché volto-immagine dell’operazione.

Il tema del viaggio secondo Tom Harper

La linea narrativa principale invece – quella del viaggio – procede spedita tra gli inconvenienti del caso, scandita dallo scorrere del tempo che corrisponde quasi interamente al tempo scenico.

Attraverso una struttura narrativa riesce a ben legare con le digressioni temporali presenti nel racconto tramite transizioni intelligenti e narrativamente coerenti

Il viaggio in The Aeronauts diventa anche non soltanto il raggiungimento di una possibile scoperta scientifica, ma anche un racconto di rivalsa verso la società e redenzione personale supportato da una regia che sa ben gestire i differenti respiri scenici di cui è dotato il racconto, ma che sembra subirne l’eccessiva originalità.

The Aeronauts infatti sa ben alternare momenti magici ad altri introspettivi e/o semplicemente drammatici, ma sembra tuttavia mancare di spontaneità e mordente, sprecando in parte il sempre ottimo lavoro di Redmayne e Jones la cui alchimia buca lo schermo.

Il Revolutionary Road della coppia Redmayne-Jones

the aeronauts recensione del film wild italy

La pellicola di Harper sembra avere tutti i crismi al posto giusto per poter sfondare in termini d’incassi e riconoscimento di critica e pubblico, ci sono due grandi attori allo stato dell’arte, un forte personaggio femminile, un racconto eroico di rivalsa e crescita, nonché un sottotesto romantico appena accentuato – tutti elementi al posto giusto che potrebbero non bastare.

The Aeronauts subisce tantissimo l’idea di racconto che è alla base che risulta fin troppo studiata a tavolino, non lasciando che i personaggi si evolvano secondo la propria natura, quanto piuttosto che restino imprigionati in un prodotto commercialmente perfetto, ma (probabilmente) senz’anima.

Resta indubbiamente una pellicola d’appeal internazionale rappresentando per la coppia Redmayne-Jones, ciò che ha rappresentato per la coppia Di Caprio-Winslet la pellicola di Sam Mendes, Revolutionary Road (2008) – un ritorno in pompa magna in un contesto narrativo radicalmente differente, eppure lo stesso funzionante.

The Aeronauts verrà distribuito nelle sale cinematografiche a partire da Dicembre 2019 da una distribuzione Amazon Studios.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Nato in Sicilia da madre umana e padre probabilmente alieno, ha un blaster sul comodino e uno zaino protonico dentro l’armadio. Malato cronico di Cinefilia dal 1989, dopo aver passato una vita a studiare i Classici Greci e Latini prima, la Letteratura Russa Ottocentesca poi, e per ultimi i Social-Media e le teorie sociologiche di Marshall McLuhan e Erving Goffman, si trasferisce a Roma per poter finalmente realizzare il suo sogno: studiare cinema, diventare sceneggiatore e costruire il suo personale Millennium Falcon. COLLABORATORE SEZIONE CINEMA


'The Aeronauts, la corsa al cielo della coppia Eddie Redmayne-Felicity Jones' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares