The finiani after tomorrow

Bimbo: “Nonno nonno mi racconti ancora una volta quella storia…”
Nonno: “Quale figliolo?”
B: “Ma si dai quella là!”
N: “Eh la mia memoria storica non è mai stata il massimo”
B: “Si dai di quel periodo che avevi il vizio di alzare la mano destra assieme a tutte quelle persone strane… i nomi erano Maurizio, l’Alessandra e poi quel tipo er Pecora!”
N: “Eh si…”
B: “…di quegli anni passati nel silenzio e che non vi filava nessuno a parte qualche servizio dello stato!”
N: “Uhmm faccio fatica figliolo!”
B: “Poi uno dei momenti più belli quando quel Cavaliere Nero faceva il tifo per te, ricordi? Poi la svolta con le bollicine o senza non ricordo bene…”
N: “Tempi che furono!”
B: “Siiii da li poi fino alle stelle in quella stanza piena di bottoni, poi tutti che ti cercavano per sapere cosa ne pensavi, poi ti sei messo anche strani cappelli in testa e prima invece parlavi di grandi statisti dai balconi…”
N: “Erano bei tempi…”
B: “Hai dato anche dei nomi a delle cose, a delle leggi vero vero insieme ad un altro strano signore sempre tutto verde”
N: “eh…”
B:” poi c’è quel pezzo di favola del predellino, la casa del padrone, gli abbracci e i baci con l’omino del bunga bunga!”
N: “Ricordo ricordo!”
B: “Poi il pezzo più bello nonno dai dai… quella casa in quel posto e quel giornale, le piantine e poi si è rotto il predellino e gli uomini neri quelli dal braccio destro alzato che ti volevano bene ora ti volevano male…”
N: “zzzzzzzzzzzzz….”
B: “E poi il momento che adoro di più quando pensavi di avercela fatta contro quell’omino col sorriso e invece…. Nonno! Nonno!”
N: “ehmm… scusa figliolo.”
B: “Niente nonno dormi dormi pure, troppe svolte fanno girare la testa e poi si cade, dormi che domani andiamo a restituire la sedia.”

LUCA PUGLISI

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'The finiani after tomorrow' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares