The king woke up

Sua Altezza Reale Giorgio I si è svegliato. Ha rimandato un disegno di legge alle Camere. Non è un sogno, è la realtà.

Dopo anni di autografi Napolitano ha deciso di dar pausa alla sua mano. Il testo bocciato riguarda la questione del lavoro. Ad aver smosso il Quirinale “è l’estrema eterogeneità della legge e in particolare la complessità e problematicità di alcune disposizioni”. A suscitar dubbio, in particolare, sono l’art. 20 e l’art. 31 del disegno di legge “che – come comunica il colle – disciplinano temi attinenti alla tutela del lavoro, di indubbia delicatezza sul piano sociale”.

In particolare è proprio l’art. 31 a destare più sospetto. Il problema sorge intorno alla questione dell’arbitrato. Infatti, in caso di contrasto tra lavoratore e datore di lavoro, la conciliazione sarebbe potuta avvenire ricorrendo ad un arbitrato, cioè un ricorso senza processo ordinario. Questo potrebbe intaccare l’art.18 dello Statuto dei Lavoratori che tutela chi è licenziato senza giusta causa. Sull’art. 20, invece, il Presidente della Repubblica ha espresso perplessità sulle norme relative alla sicurezza del lavoro sui navigli di Stato.

Potremmo quasi esultare per il gesto di Giorgio Napolitano. Finalmente uno stop alle aberrazioni di questa maggioranza e di questo governo. Ma meglio rimanere a testa bassa nell’esprimere fiducia al Presidente della Repubblica. Ricordando le firme: del Lodo Alfano, poi giudicato incostituzionale; del decreto Salva-liste al quale ha anche partecipato alla stesura del testo; dello Scudo Fiscale che ha permesso il riciclaggio di soldi evasi e mafiosi. Questi tre atti non potremo mai dimenticarli…Nonostante questo PRIMO rinvio, Napolitano rimarrà macchiato da spettri collaborativi e incostituzionali per sempre. Pessimo Presidente della Repubblica…ahìnoi…per il quale però c’è da esprimere, in questo momento, un magro assenso.

FRANCESCO ANGELI


About

Originario di Campobasso, vive attualmente a Roma. Politologo, specializzato in Unione Europea, è cronista di Wild Italy sin dalla sua fondazione e da ottobre 2014 passa alla sezione blogger. Presidente Arcigay Roma. BLOGGER DI WILD ITALY


'The king woke up' have 1 comment

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares