Varata da una settimana la giunta Polverini e già cominciano i primi litigi interni

«Auguri e buon lavoro»: esordisce freddamente, domenica 25 aprile, Lorenzo Cesa (segretario dell’Udc) all’annuncio dell’avvenuta composizione della Giunta di Renata Polverini. Un commento stringato con il quale faceva capire che non aveva mandato giù “il rospo” dell’esclusione del suo partito dalla neo squadra di governo della sindacalista Ugl. Già perchè la nuova giunta, è tutta targata Pdl con due sole eccezioni di personalità estrapolate dalla lista civica della neo governatrice.

13 gli assessorati: 6 agli ex Forza Italia, 4 agli ex aennini, 2 alla lista civica Renata Polverini Presidente, 1 alla Destra di Storace

Andiamoli a vedere nel dettaglio:

INFRASTRUTTURE E LAVORI PUBBLICI (An)

Luca Malcotti (indicato dal senatore finiano Andrea Augello). 43 anni, ex segretario generale di Roma e Lazio della Ugl. Ex consigliere comunale a Roma in quota An. Dal 2009 vice coordinatore vicario romano del Pdl.

MOBILITA’ E TRASPORTI (An)

Francesco Lollobrigida (fortemente voluto dal Deputato Pdl, Fabio Rampelli, anche lui ex An). 37 anni, ex assessore alla Cultura e allo Sport al Comune di Ardea. Attualmente è Coordinatore provinciale del Pdl.

ISTRUZIONE E CULTURA (An)

Antonio Cicchetti (altro “protetto” di Rampelli). 58 anni, ex consigliere comunale di opposizione, a Tivoli, dal 1975 al 1994. E’ stato sindaco di Rieti dal 1994 al 2002. Nel 2005 è stato capogruppo di An alla Regione, durante il governo fallimentare di Storace.

ATTIVITÀ PRODUTTIVE E RIFIUTI (An)

Pietro di Paoloantonio (di fede alemanniana). 37 anni, laureato in lettere e filosofia. Ex consigliere per le relazioni istituzionali per Roma e Provincia del Ministro dell’agricoltura Alemanno. Nel 2005 è consigliere regionale. E’ stato segretario provinciale Ugl trasporti di Roma.

ENTI LOCALI E SICUREZZA (Forza Italia)

Giuseppe Emanuele Cangemi, Romano, quarantenne. Diplomato odontotecnico, ha conseguito un Master in Scienze Ambientali. Ex capogruppo di Fi in Provincia di Roma (2006). Nel 2008 è nominato nel Cda di Ama….incredibile…quest’uomo avrà a che fare con gli enti locali e le varie municipalizzate (inclusa quindi l’Ama) anche se lui stesso siede nel Cda di una di queste aziende. Da novembre 2009 è vice coordinatore del Pdl per Roma.

POLITICHE AGRICOLE (Forza Italia)

Francesco Battistoni. Nato in provincia di Viterbo, 43 anni. Dal ’97 al 2000 e’ coordinatore provinciale di Fi a Viterbo. Nel 2000 è assessore provinciale all’Ambiente.

VICE PRESIDENTE CON DELEGA ALL’URBANISTICA E AL TERRITORIO (Forza Italia)

Fabio Armeni. 54 anni, è stato presidente – nel corso del governo di Piero Marrazzo – della Commissione speciale Indagine conoscitiva sul fenomeno della sicurezza e prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro.

ARTE, SPORT E POLITICHE GIOVANILI (Forza Italia)

Fabiana Santini. E’ il capo della segreteria del ministro Claudio Scajola…e ho detto tutto…

TURISMO E MADE IN LAZIO (Forza Italia)

Stefano Zappala’. Ex consigliere regionale del Lazio (1995-2000), ex consigliere comunale a Latina (1997-2002), ed ex sindaco di Pomezia dal 2002 al 2005. Dal 2004 è eurodeputato eletto nella lista di Forza Italia.

AMBIENTE (Forza Italia)

Marco Mattei. Ex sindaco di Albano Laziale, è stato consigliere provinciale di Roma dal 2003 al 2008, anno in cui si è candidato alla presidenza della Provincia di Roma con la Rosa Bianca di Baccini.

BILANCIO (Lista Civica Renata Polverini Presidente)

Stefano Cetica. Ex segretario generale dell’Ugl prima dell’avvento di Renata Polverini, successivamente, è diventato il nuovo presidente del sindacato.

LAVORO, POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA (Lista Civica Renata Polverini Presidente)

Mariella Zezza. Milanese, 45 anni. Si trasferisce nel 1983 a Roma dove diventa giornalista. E’ conduttrice di telegiornale e svolge funzione di capo servizio nella redazione interni di Rainews24. Delusa per la fallita elezione alla Regione, è stata abilmente ripescata…

CASA, TUTELA DEI CONSUMATORI E TERZO SETTORE (La Destra)

Teodoro Buontempo. 64 anni, originario di Chieti. Si trasferisce a Roma nel 1968. Nel 1970 diventa il primo segretario del Fronte della Gioventù di Roma. Consigliere comunale di Roma e parlamentare di An. Dal 2007 è presidente de La Destra di Storace. E’ stato candidato alle Politiche del 2008 e non è stato eletto, è stato candidato alle Regionali in Abruzzo e non è stato eletto, è stato candidato – infine – alle Europee e anche lì non ce l’ha fatta…finalmente lo hanno fatto felice, servendogli un incarico – dopo anni – su un piatto d’argento.

Nell’incipit del mio articolo, parlavo di una delusione manifestata dal partito di Pierferdinando Casini poiché, sui tre assessorati richiesti (compresa la vicepresidenza della giunta, per la quale era già pronto il pluririciclato Luciano Ciocchetti) con una grande attenzione per l’urbanistica – dato il grado di parentela che vi è fra il costruttore Caltagirone e Casini (suo genero) – si è vista rispondere picche dal resto della coalizione che si stava già spartendo le poltrone. A quel punto, la Polverini ha tentato di ricucire questo “strappo” in extremis, aiutata anche da quel fesso di Storace, arrivando ad offrire anche la Presidenza del Consiglio regionale (sogno proibito del predecessore di Marrazzo).

Dopo un lungo “tira e molla”, la situazione pare essersi conclusa con un’affermazione sempre di Lorenzo Cesa: «Vogliamo essere leali con la Polverini e con la sua giunta, anche se certamente è nata male ed è un po’ debole. Dobbiamo riconoscerlo, non ci piace, forse andava fatta in maniera diversa. Detto ciò, la cosa che ci preme e che vogliamo essere rispettosi dei nostri elettori».

Al termine di una riunione con gli atri dirigenti, Cesa ha dichiarato che l’Udc: «valuta con preoccupazione la debolezza dell’esecutivo che è stato varato e si impegna a contribuire alla salvaguardia del programma concordato. Esprime la propria disponibilità ad assumere ruoli di direzione istituzionale dell’assemblea regionale», eventualità di cui discuteranno con la Polverini.

Speriamo che si risolva questa situazione, sennò ci troveremo ad affrontare cinque difficilissimi anni (se non di meno!) di governo regionale made in Pdl.

MATTEO MARINI

30 maggio

Il rimpasto di cui vi parlavo, è infine arrivato: fuori Battistoni (Agricoltura) e Cicchetti (Istruzione). Dentro Luciano Ciocchetti (nuovo Vice Presidente con delega alle Politiche del Territorio e dell’Urbanistica), Angela Birindelli (Politiche agricole e valorizzazione dei prodotti locali) e Aldo Forte (Politiche Sociali e Famiglia). La giunta quindi è così riformulata:

RENATA POLVERINI

Presidente della giunta con delega alla Sanità.

LUCIANO CIOCCHETTI

Vice Presidente con delega alle Politiche del Territorio e dell’Urbanistica.

GIUSEPPE CANGEMI

Rapporti con gli Enti Locali e Politiche per la sicurezza.

STEFANO CETICA

Bilancio, Program. economico-finanziaria e partecipazione.

MARIELLA ZEZZA

Lavoro e formazione.

STEFANO ZAPPALA’

Turismo e Marketing del ‘Made in Lazio’.

MARCO MATTEI

Ambiente e Sviluppo sostenibile.

FABIANA SANTINI

Cultura, Arte e Sport.

PIETRO DI PAOLANTONIO

Attività produttive e Politiche dei rifiuti.

LUCA MALCOTTI

Infrastrutture e Lavori pubblici.

ANGELA BIRINDELLI

Politiche agricole e valorizzazione dei prodotti locali.

FRANCESCO LOLLOBRIGIDA

Politiche della Mobilità e del Trasporto Pubblico Locale.

ALDO FORTE

Risorse Umane, Demanio e Patrimonio.

TEODORO BUONTEMPO

Politiche per la Casa, 3° Settore, Serv. Civile e Tutela dei Consumatori.

Domanda: ma l’assessorato all’Istruzione – in mezzo a tutte queste nuove deleghe “barocche” – qualcuno di voi l’ha visto?


About

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore di Wild Italy. Ha collaborato con varie testate nazionali e locali, tra cui Il Fatto Quotidiano e La Notizia Giornale, ed è blogger per l’Huffington Post Italia. Nel 2011 ha vinto il Primo Premio Nazionale Emanuela Loi (agente della scorta di Paolo Borsellino, morta in Via d’Amelio) come “giovane non omologato al pensiero unico”. Studioso di Comunicazione Politica, ha lavorato in campagne elettorali, sia in veste di candidato che di consulente e dirige, da fine 2016, Res Politics - Agenzia di comunicazione politica integrata . DIRETTORE DI WILD ITALY.


'Varata da una settimana la giunta Polverini e già cominciano i primi litigi interni' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares