Norvegia

Emozioni da viaggio: Norvegia, la vera conoscenza

Autore Marthe Berit, fonte: Flickr.com

Autore Marthe Berit, fonte: Flickr.com

Partire, conoscere, evolversi e condividere. Queste sono le tappe che caratterizzano la nostra vita, o perlomeno dovrebbero. Chi ha la fortuna di viaggiare e di conoscere altri posti e altre culture, ha la possibilità anche di scegliere più vie per la sua vita, il giusto e lo sbagliato per sé stessi e per tutta la comunità. Visitando diversi luoghi si può constatare come ognuno di loro abbia la propria peculiarità e i propri difetti che rendono città e paesaggi esplorati decisamente “perfetti”. Un tipo di perfezione si può trovare al Nord, in una piccola e florida penisola che si chiama Scandinavia, precisamente in Norvegia.

Ogni paese, ogni nazione ha una sua storia. Chi non è esperto di quella norvegese ne rimarrà stupefatto. Quando parli di questi territori pronunci la parola “vichinghi” e immagini un popolo ignorante e incivile e soprattutto alti e robusti guerrieri con delle corna sui loro elmi, che spaventarono nel medioevo quasi tutta l’Europa. Classici stereotipi. Chiaramente non erano dei santi ma nel principio furono grandi navigatori e commercianti, anche se qualche volta si lasciavano andare ai saccheggi, soprattutto nei monasteri britannici che contenevano oro e argento.

Un altro errore comune sono appunto gli elmi con le corna, mai esistiti se non in qualche rituale religioso. Un ulteriore dato di fatto a loro favore è la costruzione delle navi, strette e lunghe, favorendo così grande velocità e una navigazione anche in acque molto basse, consentendo di attraccare ovunque e di conseguenza facilitare ogni tipo di commercio. Navi che, ben 500 anni prima di Colombo, hanno permesso ad un certo Leif Erikson ed ai suoi uomini di sbarcare in Nord America, precisamente tra Terranova e la Virginia, nominando quella regione Vinland, cioè terra del vino, poiché lì scoprirono per la prima volta l’uva.

Nel viaggio che ho avuto la possibilità di fare ho apprezzato e “assaggiato” l’elegante capitale Oslo, la caratteristica e calorosa Fredrikstad e l’incantevole paesaggio che offre Bergsjø.

Uno Stato incredibile la Norvegia, un mondo dove la natura vince anche in città, basti pensare che nella parte alta di Oslo senza alberi si potrebbe contemplare ancor di più una spettacolare vista che vede come protagonisti il mare, il porto e il centro, ma con grande rispetto verso madre terra. Nessuno di questi elementi principali infatti viene toccato o eliminato per far posto appunto all’egoismo umano. Non a caso il Premio Nobel viene assegnato in questi luoghi e non altrove.

Tra le cittadine degne di nota segnalo la piccola Fredrisktad che offre sicuramente uno stile norvegese vintage. La via principale con le sue case colorate a ridosso del fiume Glomma, il più lungo e il più importante del paese, mette infatti allegria e allo stesso tempo ti rilassa e ti fa stare subito a tuo agio, come se in quel posto ci abitassi da una vita.

Fonte: www.turistaoggi.it

Fonte: www.turistaoggi.it

Per  ultimo, ma non per merito, Bergsjø, piccolo paese formato da poche, ma bellissime case in legno e da un immenso verde di vegetazione, fermata in certi punti da coloratissimi laghi, ideale per chi ama lunghe passeggiate al fresco in estate. Inoltre è sorprendente e molto curioso, per chi viene come me da paesi come l’Italia, il loro livello di conoscenza della lingua inglese, parlata perfettamente anche dagli anziani.

Sull’aereo di ritorno verso casa ho cominciato seriamente a pensare che ognuno di noi ha un posto preciso dove abitare nel mondo. Questo lo si capisce dalle sensazioni e dalle emozioni che ti lascia il posto che visiti. La gentilezza, l’ordine, la mentalità e soprattutto la calma sono sicuramente i loro punti di forza. Si percepisce all’istante la loro serenità, e non parlo di quella dal punto di vista economico, ma quella dal punto di visto emotivo. E questo perché prima della mente, usano il cuore, dando estrema importanza alla natura, simbolo e aspetto venerato per questo popolo.

Sicuramente la Norvegia è uno dei miglior posti da visitare, per chi è stufo dei soliti itinerari, e soprattutto da prendere esempio, perché molti esseri umani e molti paesi si sono scordati che non sono i padroni, ma soltanto gli ospiti di questo potenziale paradiso, chiamato mondo.


About

Romano, classe 1993, si diploma in ragioneria nel 2012. Attualmente studia Scienza della Comunicazione presso l'Università di Roma Tre ed è in Erasmus in Spagna, precisamente a Málaga, all'Università UMA, indirizzo giornalismo. Gli piace viaggiare e esplorare nuove culture, prendendo il meglio da tutto. BLOGGER DI WILD ITALY


'Emozioni da viaggio: Norvegia, la vera conoscenza' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares