Vivere

Vivere in fondo è anche perdere qualcosa e poi ritrovarla: per strada, all’angolo meno illuminato della città, restituitati da un perfetto sconosciuto che non hai mai visto in vita tua o da qualcuno di cui hai sempre dubitato, un apparente falso amico che poi ti si è rivelato essere il contrario quando ne hai avuto davvero bisogno; è inciampare distratto sul marciapiede e perdere l’autobus, arrivare tardi alle feste e perderti la torta e le foto di gruppo, ammalarsi il giorno del proprio compleanno e rendersi conto che alla fine è un giorno come un altro e che va amato e apprezzato come ogni altro che te ne verrà concesso; è avere il mal di gola e urlare a più non posso per far vedere agli altri che ci sei anche tu, è rendersi conto che il bicchere è mezzo pieno di lacrime ma limitarsi a berlo perché c’è chi sta peggio, è accorgersi del buio solo quando il sole tramonta e svegliarsi la mattina presto il giorno dopo per guardarlo meglio, è cogliere l’attimo perdendo tempo e rimandare tutto a domani perché in fondo quel che conta è essere in pace con sé stessi e non curarsi delle impressioni altrui; è essere sé stessi e non costruire attorno alla propria persona personalità fittizie per cercare consenso, è amare anche chi non ti ricambia perché alla fine sai che non saresti capace di provare odio anche se lo vorresti tanto.

E’ perdere quel foglietto di carta su cui sono scritte queste parole e poi ritrovarlo attaccato sul tuo cuore con due puntine e qualche pezzo di scotch.

FRANCESCO LIOI

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Vivere' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares