Waiting for Ska-P: l’ultimo grande concerto Ska-Punk in Italia.

Tanti grandi concerti hanno segnato la storia della musica: dal celeberrimo Woodstock ’69 al “Rock in Rio” degli Iron Maiden, passando per i tour “The Wall” dei Pink Floyd e il Live Aid dei Queen del 1985, si sono susseguite una serie di esibizioni che la storia della musica non dimenticherà tanto facilmente. I concerti segnano i momenti chiave di tante generazioni, ne raccontano la nascita, le sensazioni, le emozioni, gli ideali, e tutto quell’Universo che vi gravita attorno. A volte però ne segnano anche la fine. E questa volta, purtroppo, è una di quelle.

Ma se è vero che l’11 dicembre al Palasharp di Milano gli Ska-p, affiancati dal meglio delle band punk-ska italo-spagnole, concluderanno il loro tour mondiale prima di separarsi per qualche tempo (come è successo nel 2003) “per poter preparare un nuovo album”, è altrettanto vero che hanno deciso di farlo in grande stile. Sebbene sul sito ufficiale non si trovino notizie precise, molti rumors vogliono la band di Madrid pronta a sciogliersi e i grandi preparativi per quella che sarà, probabilmente, una delle più belle serie di concerti punk di tutta la storia non fanno altro che alimentare i sospetti.

La scaletta e parte degli special guests sono ancora segreti: di sicuro colpi scenici non mancheranno, e non sarà solo pogo per gli oltre 15.000 fan presenti già confermati. Saranno sicuramente presenti diversi gruppi, dai Punkreas ai Los Fastidios: sarà un’evoluzione di tecnica e sound, in un intreccio di punk impegnato e third wave ska irrefrenabile. I Punkreas, ritrovatisi dopo le difficoltà teceniche dell’anno scorso (“quando Flaco ha pensato bene di sfasciarsi”), invece proporranno la scaletta del loro ultimo tour, Paranoia Domestica, organizzato per festeggiare i 20 anni sul palco, mentre gli altri gruppi non hanno ancora anticipato nulla di quanto suoneranno: molto probabilmente verranno proposti i “best of” e qualche inedito.

Per gli ultimi che vogliono buttarsi nella marea selvaggia non rimane che correre nelle biglietterie e agguantare gli ultimi pass rimasti, senza contare sull’aiuto dei bagarini: siamo quasi al sold out di quello che sarà, probabilmente, il concerto punk-ska più bello di questo anno!

MAX ZUMSTEIN

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Waiting for Ska-P: l’ultimo grande concerto Ska-Punk in Italia.' have 2 comments

  1. 15 dicembre 2010 @ 6:15 pm maria leitner

    ciao max ho appena letto l’articolo, scrivi bene. gli ska -p non li conosco, ma sicuramente i pink floyd e i queen si, erano fantastici.sai ora che siamo al 15 dicembre chi sono gli special guests? ciao ciao maria

  2. 19 dicembre 2010 @ 5:23 pm Max Zumstein

    Gli special guest erano parecchi ed erano gruppi emergenti punk-ska italiani e stranieri: il concerto è iniziato alle 18:30 con i “Los Fastidios” ed è proseguito con “Yokohano” e “Punkreas”; gli ultimi a suonare sono stati, prima degli attesissimi Ska-P, i “Vodoo”. Nelle pause tra un gruppo e l’altro sono intervenuti anche alcuni esponenti dei centri sociali (Leoncavallo, Fornace etc.) ed esponenti di movimenti studenteschi e affini! Insomma, un bellissimo meet-up che ha concluso con i fuochi d’artificio il tour degli Ska-P.


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares