Essere un SEO specialist con il Business Game di “A Scuola d’impresa”

Quanti di voi conoscono il termine SEO? SEO è l’acronimo che sta per Search Engine Optimization . Identifica cioè il processo di ottimizzazione di visibilità dei contenuti web sui motori di ricerca.

digitale-smartphone-cellulari-120725133032_mediumIl SEO Specialist è il professionista che si occupa di rendere fruibili ai motori di ricerca i contenuti delle pagine web. E’ una figura professionale che le aziende cercano con una certa frequenza e che sono disposte a pagare abbastanza bene per poter ottenere un buon posizionamento delle proprie pagine web nei risultati prodotti da Google, Yahoo, Bing.

Comparire tra i primi risultati di una ricerca on line vuol dire, infatti, avere maggior probabilità che l’utente acceda proprio a quel particolare link.

A questa, come ad altre figure professionali legate al mondo delle competenze digitali, è dedicata una ricerca di Page Personnel, società che “si occupa di ricerca e selezione di impiegati e giovani professionisti qualificati”, alcuni risultati della quale sono stati pubblicati in esclusiva da “Il Sole 24 Ore” nei giorni scorsi.

L’articolo che attira l’attenzione si focalizza su sei “occupazioni digitali”, di cui riporta una descrizione sintetica e le prospettive anche economiche di impiego.

Data l’importanza sempre crescente e trasversale che questa particolare tipologia di competenze riveste in diversi settori del nostro sistema economico e produttivo, sarebbe opportuno secondo molti insistere con forza sull’alfabetizzazione digitale, nelle scuole, nelle università, nei corsi di formazione organizzati da agenzie di formazione finanziate dai fondi europei.???

Iniziative che meritano attenzione sono, dunque, tutte quelle finalizzate a diffondere la conoscenza di competenze digitali qualificate nonché a fare in modo che diventi di pubblico dominio l’esistenza di figure professionali completamente nuove ed in grado non solo di garantire una possibilità di impiego immediata, ma anche, in prospettiva , di rappresentare una vera e propria chiave di volta del mercato del lavoro globale e, perché no, del welfare state, di una società.

Un’iniziativa che, come altre, di sicuro è da citare, è quella organizzata da A Scuola d’impresa e destinata agli iscritti del corso di Tecnico della commercializzazione dei prodotti agricoli ed agroalimentari, realizzato dall’ente di formazione “Programma e Sviluppo” di Galatina (Lecce). Si tratta di un Business Game , peraltro non il primo portato avanti dal curatore del blog A Scuola d’impresa, incentrato questa volta sul SEO Web Marketing.

Obiettivo dichiarato quello di fornire gli strumenti operativi di SEO Web Marketing a futuri professionisti.

In passato, lo stesso blog si era impegnato in diversi progetti di diffusione della cultura digitale e della cultura d’impresa attraverso l’approfondimento di tematiche legate a crowdfunding, equity crowdfunding, start up web, ricerca e innovazione.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!

Roberto Bramato

In qualità di Advisor presso la società di Revisione e Consulenza BDO Italia SpA (www.bdo.it), opera nell'area Governance-Risk-Internal Control. Laurea in Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari nel 2006, con una tesi in Tecnica di Borsa. Master e formazione professionale: - Intermediari Finanziari e Gestione del Risparmio (Master, Tor Vergata, 2006); - Diritto e Tecnica dell'assicurazione (Master, LIUC di Castellanza, 2011); - Credit Management (Master Executive, Il Sole 24 ORE Business School, 2014-2015). Dopo una breve esperienza in Banca Popolare Pugliese, dal 2007 e per 8 anni, fa parte del team di Milliora Finanzia Spa, intermediario finanziario di cui diventa Responsabile Operation nel 2011. Intraprende, a partire dal 2011, alcune occasionali collaborazioni in qualità di contributor con siti specializzati e riviste on line quali Diritto 24 – Il Sole 24 Ore, Compliancenet.it, DirittoBancario.it, AnalisiBanka.it, Simplibiz.net, oltre che con altri intermediari finanziari minori. Appassionato di auto, officine, restauri, inizia a collaborare con il blog di Wild Italy, alla sezione Motori, nell’ottobre 2013; partecipa al progetto di trasformazione del blog in testata giornalistica autorizzata in qualità di socio fondatore e componente del consiglio direttivo (2014). CAPOSERVIZIO ECONOMIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares