Immigrazione: Mantovano, no tutti al Sud, se no al nord chi sfruttiamo?

(ANSIA) – ROMA, 2 APR – ‘La gestione dell’emergenza e’ stata in parte condizionata da una questione di carattere ideologico,tra chi diceva è meglio fargli raccogliere le fave e i piselli in campo libero o fargli raccogliere cetrioli nelle serre.  La linea tenuta fin ora ‘tutti al Sud’è per me inaccettabile. L’ex sottosegretario dell’Interno Alfredo Mantovano, intervistato dal Corriere della Sera e dal Giornale, spiega che rientrerebbe nel governo solo a tre condizioni: ‘una tendopoli in ogni regione vicino le colture intensive, un controllo stretto su tutti i centri per poterli spremere fino all’osso e la piena attuazione dell’articolo 20 della Bossi-Fini’, istruzioni su come raccogliere il radicchio, prelibatezza delle terre contaminate della bassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares