Peaches, unica data italiana per il tour mondiale di RUB

La musicista-videomaker-producer Peaches, autrice di alcuni tra i brani più sovversivi sui temi di corpo e identità sessuale degli ultimi 20 anni, torna in Italia dopo una lunga attesa per un imperdibile live in cui presenterà l’ultimo lavoro RUB, pubblicato a fine 2015 via I U She Music.

Sono passati sei anni dall’ultimo album di Peaches, sei anni durante i quali l’artista è stata impegnata in diverse attività: dalle produzioni teatrali al suo debutto cinematografico passando per il festival di Toronto fino ad arrivare alla pubblicazione del suo primo libro.
Peaches ha esplorato in questi anni praticamente tutte le possibili strade artistiche. Arricchita da queste nuove esperienze, l’eccentrica artista ha sentito di nuovo il desiderio e la voglia di tornare in studio.Peaches

Dal 2000 Peaches ha pubblicato un album ogni anno, e poi l’ha portato in tour per i due anni successivi, dopo 10 anni senza sosta, la pausa dalla musica ha portato a Peaches Christ Superstar, uno spettacolo teatrale accolto con incredibile favore dalla critica.
Sin dal suo acclamato esordio del 2000 con The Teaches of Peaches l’artista è stata impegnata a oltrepassare le barriere e i confini tra musica elettronica, punk, hip hop e pop, guadagnandosi l’attenzione del mondo musicale e cinematografico.

Anche Fatherfucker, la seconda fatica in studio di Peaches, che affrontava i temi di identità sessuale e politica gender è stato un album rivoluzionario; così il suo successivo acclamato Impeach my Bush del 2006, urgente chiamata alla rivoluzione non solo musicale, a cui hanno collaborato artisti del calibro di Joan Jett, Josh Homme e Beth Ditto.

Nel 2010 è stata la volta di Peaches Does Herself , opera electro-rock che fonde gli elementi di tutti i suoi precedenti album, trasformatosi successivamente in un’opera cinematografica che – nel 2012 – è stata presentata al Toronto film festival.

In seguito, Peaches si è unita al tour della Yoko Ono’s Plastic Ono Band e si è dedicata a collaborazioni con Major Lazer, Le Tigre, REM e altri.

Ed è proprio alla fine di queste numerose esperienze che inizia RUB, nel 2014, quando Peaches decide di tornare nel suo garage-studio di Los Angeles, piena di entusiasmo e idee, per iniziare un anno intero di lavoro con il collaboratore di lunga data Vice Cooler.

Il nuovo album vede la collaborazione di Kim Gordon e Feist, ma è un album che esprime l’essenza di Peaches come mai prima, un album che si interroga sui temi del piacere, del potere e del dolore da un punto di vista femminista, con la sua oramai nota attitudine punk.

28 novembre 2016 – Milano – Magnolia
Via Circonvallazione Idroscalo 41, 20090 Segrate MI

Ingresso: 15 euro + d.p.

Info: www.circolomagnolia.it

PREVENDITE DISPONIBILI:
www.ticketone.it, call center 892 101
www.mailticket.it

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!

Mirco Calvano

La musica è la mia passione: sul palco dietro una batteria e sotto al palco in un mare sterminato di dischi. Laureato in Letteratura, Musica e Spettacolo e in Editoria e Scrittura a La Sapienza di Roma, passo il mio tempo tra fogli bianchi, gatti e bacchette spezzate. CAPOSERVIZIO MUSICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares